storytelling progettuale di Casa G. | il concept 2D

Prosegue il mio racconto in pillole del Progetto in itinere per l’utente G. del forum di Houzz…

…a questo punto dicevo occorre digitalizzare geometricamente in 2D mediante AutoCAD LT il concept grafico per saggiarne la bontà quanto meno da un punto di vista metrico e tipologico !

Il risultato appare soddisfacente, almeno in pianta e non è poco !

In pratica, come dicevo nel post precedente e come si evince dall’immagine, il Progetto verte sul concetto di Living open space, rigenerando la zona cucina rendendola più luminosa, spaziosa ed ariosa a scapito dell’angusto e poco utile disimpegno, ridistribuendo in modo diverso l’arredo del soggiorno mediante una parete attrezzata sul fondo dell’immobile per rendere funzionale e scenografico lo spazio dell’open space, immaginando un divano generoso nelle misure di fronte alla parete stessa in posizione strategica atta ad accogliere gli abitanti e gli ospiti dell’immobile, una zona pranzo con un tavolo tondo allungabile un po’ al riparo da sguardi indiscreti (almeno rispetto alla porta di ingresso dell’abitazione) ed amplificando l’effetto wow notturno  giocando sapientemente con i controsoffitti e l’illuminazione artificiale mediante strepled e faretti led rigorosamente a luce calda per demarcare l’ingresso, la zona soggiorno e quella della cucina, quest’ultima pensata con tutte gli accessori di uno spazio contemporaneo per la preparazione del cibo !

Occorre ora traslare il Progetto dalla pianta 2D ad un livello tridimensionale mediante il software Sketch Up per distinguere con più attenzione forme, materiali e spazialità definendo con un maggior dettaglio il Progetto di Architettura d’interni, Arredamento e Design appena sviluppato, ma questo sarà l’argomento del prossimo articolo !

Vi aspetto nei prossimi post per il prosieguo del mio racconto…

…a presto !   Arch. Giacomo